Scheda

TestataIl Lampione
SegnaturaV, 8
Datazione 1862-01-28
Struttura editorialeFirenze, Tipografia Grazzini, Giannini e C., Dolfi Angelo (Direttore), Cesari F. (Gerente responsabile)
Dimensioni346 x 490 mm
Prezzo15 centesimi
TecnicaLitografia
Disegnatore Matarelli Adolfo
ImpaginazioneSingola (Doppia pagina)
Iscrizioni"Nuova fabbrica di Siccioli che tutti gli italiani dovrebbero essere avidi di divorare", "Bollano, Bollano!! Fate fuoco (..) - Per servire te non sarò mai stracco. - Oh! Date retta, se ci è questa fiamma potete ringraziar me, perché io ho cominciato a soffiar nella cenere, quando (..) E dire che con tutto questo fuoco non mi si permette di bruciare un ingiusto processo". Sul cappello: "Reazione". Sull'aragosta: "Piemontesismo". Sul pallone: "Legittimismo".
Categoria satirica Personificazione, Ritratto caricaturale, Ritratto, Fuori scala, Metamorfosi
Riferimento storico Politica italiana, Garibaldi Giuseppe, Leopoldo II di Toscana, Francesco II di Borbone, Pio IX, Napoleone III, Personaggio da identificare
Categoria iconografica Mestieri e Industrie, Gastronomica
Parole chiave Salame, Taglio, Italia, Cucina, Ruota, Cappello da prete, Aragosta, Austriaco / Croato, Clero, Brigante
Descrizione Garibaldi gira la ruota rivoluzionaria, mentre l'Italia fa a fette i salami monarchici e reazionari; intanto un personaggio mette al fuoco l'aragosta del piemontesismo, e Cialdini entra nella stanza con il corpo di un brigante.
Luogo conservazioneBiblioteca Istituto Mazziniano, Genova
Ingrandisci l'immagine
Sfoglia fascicolo

chiudi finestra

W3C quality assurance

Convalida XHTML Convalida CSS
LABORATORIO DELLE ARTI VISIVE
piazza dei Cavalieri, 8 56126 Pisa, Italia
Tel. 050.509870 Fax 050.509790
E-mail: info@artivisive.sns.it
sfondo piede