Scheda

TestataIl Lampione
SegnaturaIV, 67
Datazione 1861-07-16
Struttura editorialeFirenze, Tipografia Grazzini, Giannini e C., Dolfi Angelo (Direttore), Cesari F. (Gerente responsabile)
Dimensioni346 x 490 mm
Prezzo15 centesimi
TecnicaLitografia
Disegnatore Matarelli Adolfo
ImpaginazioneMultipla (Doppia pagina)
Iscrizioni"Il riposo dei calenzoli". 1) "Canapone con molte promesse e con pochi quattrini rimanda i suoi servitori da Dresda in Toscana, esternando loro nell'addio, che gli sembrava più probabile di rivedersi in Paradiso che a Firenze". 2) "La Tonia - Addio mio fido cacciatore!..piango nel dovere abbandonare un cos' grosso codone che mi ha servito tanto bene. Bada di sfoderarlo con persone che tu conosci - E anche Nandino insacca le code cresciute nell'esilio per mandarne dei bei campioni a Firenze". 3) "Sul far del giorno nelle vicinanze di Pratolino il servidorame dei codini s'incontra in quello di Canapone che d'un fagotto che porta in spalla". 4) "I servitori di Canapone arrivano a Firenze e presentano alle più famose code quest'angelo modellato in terra cotta, perché si decidano a crepare per tempo e seguirlo in Paradiso, laddove tutti insieme armati di questa spada formidabile si opporranno a quanti liberali vi volessero entrare".
Categoria satirica Sequenza narrativa, Ritratto caricaturale, Tipizzazione
Riferimento storico Indipendenza italiana, Granducato di Toscana, Leopoldo II di Toscana
Categoria iconografica Viaggio
Parole chiave Reazionario / Codino, Figura che indica, Statua / Monumento
Luogo conservazioneBiblioteca Istituto Mazziniano, Genova
Ingrandisci l'immagine

chiudi finestra

W3C quality assurance

Convalida XHTML Convalida CSS
LABORATORIO DELLE ARTI VISIVE
piazza dei Cavalieri, 8 56126 Pisa, Italia
Tel. 050.509870 Fax 050.509790
E-mail: info@artivisive.sns.it
sfondo piede