Scheda

TestataIl Fischietto
SegnaturaVIII, 106
Datazione 1855-09-04
Struttura editorialeTorino, Tipografia Scolastica di Sebastiano Franco e Figli e Comp., Voghera Carlo (gerente)
Dimensioni346 x 230 mm
Prezzo10 centesimi
TecnicaLitografia
Disegnatore Teja Casimiro
Altri esecutoriLit. Verdoni
ImpaginazioneMultipla
Iscrizioni"Eva Redenta. Parabola di C.Teja", "Nel secolo...una nipote d'Eva stanca di tragugiar pomi e giornali di fattura maschile". 2) "Indovinò le fondamenta della virile superiorità". 3) "Alle imbelle scarpe". 4) "Surrogò gli stivali". 5) "Che le antagoniste delle cinesi adottarono in Torino". 6) "A questa prima conquista sui maschi". 7) "Tenne dietro una seconda e una quarta". 8) "E acceso un sigaro la donna soggiogò l'uomo". 9) "Il morbido calesse fu lasciato ai vinti". A lato: "Teja". 10) "E preparatasi ai pericoli del giornalismo". 11) "Potè alfine dispensare il serpente da ulteriore servizio, e la redenzione fu compiuta. Amen". Sul muro: "Giornale redatto da sole donne".
Categoria satirica Sequenza narrativa, Parodia e Allusione
Riferimento storico Condizione femminile
Categoria iconografica Sociale, Moda, Biblica
Parole chiave Eva, Stivale, Giornale, Fumatore, Duello, Frutto proibito, Scrittura
Descrizione 1) Eva mangia una mela. 2) Stivali maschili. 3) Scarpette femminili. 4) Donna di spalle. 5) Eva si mette gli stivaletti. 6) Eva indossa i pantaloni e il papillon. 7) Eva fuma un sigaro e cavalca un uomo. 8) Eva a cavallo. 9) Pronta per un duello. 10) Con una penna in mano, accompagna il serpente alla porta.
Luogo conservazioneBiblioteca Istituto Mazziniano, Genova
Ingrandisci l'immagine
Sfoglia fascicolo

chiudi finestra

W3C quality assurance

Convalida XHTML Convalida CSS
LABORATORIO DELLE ARTI VISIVE
piazza dei Cavalieri, 8 56126 Pisa, Italia
Tel. 050.509870 Fax 050.509790
E-mail: info@artivisive.sns.it
sfondo piede