Scheda

TestataLa Maga
SegnaturaVII, 88
Datazione 1855-07-24
Struttura editorialeGenova, Tip. Ludovico Lavagnino, Gardella G. B. (Ger. Resp. )
Prezzo10 centesimi
TecnicaLitografia in penna
Disegnatore Ignoto
ImpaginazioneMultipla
Iscrizioni1) "- In nome della legge, Signora Madre, é pregata di aprirci. - Non sanno, che non possiamo aprire perchè le nostre istituzioni ce lo impediscono. - Ma allora saremo costretti a buttar giù la porta. - Facciano quello che vogliono. Ma sappiano che saranno in scomunica. - A questo ci penseremo noi". Sul muro: "M. SS. Giacomo e Filippo". 2) "- Sapreste dirci, Reverenda Madre, perchè i Signori che sono venuti a far l'inventario, invece di essere diavoli, come ci avevate detto, sono tutti educati e bella gente? - Non sapete, figlia mia, che il diavolo si trasforma in tutti i modi per ingannare le anime semplici?".
Categoria satirica Sequenza narrativa, Tipizzazione
Riferimento storico Legge Rattazzi sulla soppressione dei conventi, Beni ecclesiastici, Vittorio Emanuele II
Categoria iconografica Urbana, Istituzioni e Potere, Ecclesiastica
Parole chiave Funzionario, Figura alla porta, Figura alla finestra, Clero, Convento
Descrizione 1) Autorità governative (tra cui Vittorio Emanuele II) vanno a bussare al convento di SS. Giacomo e Filippo. 2) Le suore chiedono informazioni alla badessa.
Luogo conservazioneBiblioteca Istituto Mazziniano, Genova
Ingrandisci l'immagine
Sfoglia fascicolo

chiudi finestra

W3C quality assurance

Convalida XHTML Convalida CSS
LABORATORIO DELLE ARTI VISIVE
piazza dei Cavalieri, 8 56126 Pisa, Italia
Tel. 050.509870 Fax 050.509790
E-mail: info@artivisive.sns.it
sfondo piede